martedì 15 febbraio 2011

Piano Casa Bis: le perplessità degli architetti

Piano Casa: le perplessità degli architetti - Forti perplessità da parte del Consiglio  Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC) sul rilancio di un nuovo Piano Casa. I dubbi del CNAPPC, secondo quanto  riportato dall'agenzia stampa ASCA, non riguardano la necessità di un insieme di
riforme organiche per rilanciare il settore edile e immobiliare.


Il problema,  secondo quanto riportato nelle dichiarazioni del CNAPPC, sta nel rischio di un Piano Casa BIS incapace di affrontare in modo strutturale i motivi di crisi del comparto. Ricorrere all'articolo 41 della libertà d'impresa potrebbe portare a un pacchetto normativo incapace di "tutelare il territorio, principale risorsa economica e culturale del nostro Paese", affermano gli architetti.



Ciò che davvero servirebbe per far ripartire il settore, sarebbe l'incentivo a una politica sostenibile, capace di coniugare territorio, green economy e riqualificazione degli spazi. Questa è la critica costruttiva che l'ordine degli architetti rivolge a un piano di ristrutturazione post bellico  inadeguato sul fronte architettonico, urbanistico e ambientale


Il problema  è che l'attuale piano generale di tutela, di consolidamento e di ricostruzione del patrimonio edilizio postbellico, pur avendo dimostrato incompatibilità su versanti descritti sopra, non ha mai avuto una vera evoluzione.


L'obiettivo del Piano Casa Bis sarebbe quello togliere quei paletti presenti nella prima versione del Piano Casa. Paletti che non consentono di ampliare la volumetria degli immobili, perchè le regioni non avrebbero emanato - secondo il Presidente del Consiglio - le leggi necessarie.


Le Regioni dal canto loro si difendono. Secondo le dichiarazioni di Vasco Errani riportate dal portale Denaro.it - Nuovi  strumenti per l'economia, "tutte le Regioni hanno emanato una legge regionale applicando puntualmente quanto disposto dall’Accordo Governo-Regioni del 31 marzo 2009".


2 commenti:

  1. trying to find you on facebook, wats your profile

    RispondiElimina
  2. Un nuovo user si aggiunge ai tuoi lettori via feed! Ottimo blog veramente.

    RispondiElimina